Le brutte persone

nessun commento

Santa messa giorno dei morti

Così siete andati al cimitero a trovare i vostri cari nel giorno in cui si è deciso di fare così.

Sì perché gli altri giorni dell’anno, in effetti, sono talmente ricolmi di impegni abnormi, pressanti e inderogabili che passare a salutare merda in decomposizione non è contemplabile; perché sì.

Eh, se non altro uno sbatti del genere ci rimette la coscienza a posto almeno per i prossimi 365 giorni; butta via, eh.

Le brutte persone esistono, lo sappiamo, ma non serve cercarle in mezzo ai grillini, ai leghisti, ai San Marco über alles, ai miei amici fascisti o ai miei cugini bambinivori, quei buoni comunisti vecchio stampo: pugno chiuso e coscette d’infante tra i denti. Per non parlare dei sciachimisti, i vari Adam Kadmon-faccio soldi-vendo droga-uso droga; ai romeni, ai marocchini, ai pakistani, agli indiani e ai cinesi. I musi gialli, cazzo, sono brutte persone a prescindere. Cinesi che preparano sushi cercando di convincerti che quello che hai nel piatto è il vero Japan food. Perché si sa che Cina e Giappone s’amano. Lo dicono serenamente. In pubblico, senza vergogna. Quell’amore che solo una madre può avere verso i suoi figli prediletti, un amore alla Franzoni.

Anna-Maria-Franzoni-dichiara-ho-avuto-doppia-ingiustizia

«Vai Anna, qual è la tua ricetta per una famiglia felice?»

«Un marito che mi ama, una casa di proprietà, un lavoro stabile e un bambino che vomita sangue nel letto.»

«Il tuo motto?»

«Batti il colpo col mestolo giusto.»

«Il tuo tallone d’Achille?»

«Amare.»

Le brutte persone sono ovunque. Impossibile liberarsene.

denti-brutti-07

Sti negri? Saltan fuori come funghi (e quest’anno ce ne son stati), non si nascondono, non ci provano nemmeno a starsene per i cazzi loro. No. Questi cioccolatini fondenti invadono strade, negozi, parcheggi, piazze e suonano e domandano e regalano, se dai loro soldi. Non voglio rose! Non voglio accendini! Non voglio calzini! Non voglio braccialetti, ma soprattutto non voglio dro… .

«È buona?»

«È mia.»

«A quanto?»

«25€»

«25? È un furto.»

«Ma è buona.»

«Dammeno due.»

Le brutte persone occupano ogni spazio vitale sul pianeta. Perché? Perché siamo tutti noi. Le facce di merda che odiate siete voi stessi. Ognuno di noi è una brutta persona. Non fate i santi. Lo siete. Non serve nemmeno che vi guardiate allo specchio con quello sguardo scrutatore alla ricerca di un’anima che non avete. Sicuramente non finirete in paradiso. Questo è certo. Ammesso che esista.

Geni dell'umanità

Volendo fare i filosofi, cosa che si può fare con risultati più che eccellenti a partire dai 3 anni fino ai 10, si potrebbe dire che in noi convivano due energie che a turno prevalgono l’una sull’altra incrementando le azioni positive o quelle negative. Il punto è che con gli 11 anni arrivano le seghe e, la filosofia e i filosofi con essa, si fanno cosa seria: tra una schizzata di sperma, mentre si guarda un Rocco d’oltreoceano che inocula il suo siero in una damigiana di carne con doppi serbatoi, c’è spazio per un pensiero sul tempo e la vita. Un arzigogolato e intricato filosofeggiare.

«È chiaro che questo mondo, e questa società, ci impone di vivere in un regime che non ci appartiene, in quanto la natura umana che è insita in tutti noi, in fin dei conti sottostà alle regole di natura, perché prima che uomini siamo animali, e come tali agiamo in funzione di istinti primitivi e primordiali innestati su quello che gli scienziati chiamano il filo della vita, il DNA. Orbene, questi mutamenti sociali che stritolano e soffocano la naturale crescita dell’animale uomo, imprimono nella mente dell’homo del terzo millennio funzioni vitali necessarie al sostentamento ma non a quello che più risponde alle logiche animali e di evoluzione che altro non è che l’appagare i sensi.»

«Oh, sì! Nice ass Alice. We have to play together.»

«What sort of game?»

«Find the Huge.»

«What game is it?»

«Is not a game. It’s my cock in your ass.»

«Ahahahah! AHI love you so much!»

«I love you too, stupid fucking whore!»

incest mamy (1)

«Marco? Cosa sono questi rumori che sento?»

«Filosofeggio ad alta voce ma’! Senti, ci sono da comprare i fazzoletti che stanno finendo.»

images

Le brutte persone esistono, siamo noi e lo siamo in modalità e concessioni diverse che mutano nel tempo e nelle occasioni. Le brutte persone sono io che me ne fotto di voi che leggete, delle vostre vite di cui, con affetto, non me ne può fregar di meno. Ma non per disinteresse, bensì per cattiveria, perché se riponessi in voi e nelle vostre vite una qualche forma di curiosità verrei meno alla prima legge di vita, la preservazione della specie umana conosciuta come me stesso. E voi, non siete dissimili. Il vostro bene è superiore a tutti i beni altrui, e non ci sono santi che tengano; letteralmente.

Le brutte persone siamo noi, piagnucolosi aborti negati, fissi davanti allo specchio con la bava del dentifricio alla bocca, che pisciamo sull’asciugamano per le mani, felici di essere artefici attivi dell’infelicità altrui.

Respiriamo a pieni polmoni l’aria della cattiveria, vento di vita e salute e preghiamo per un domani costruito sulle macerie delle vite degli altri; ché siamo tutti uguali: sporchi bianchi, negri di merda, extracomunitari invasori del cazzo, professori privi di studi, geni malati, psicopatici, assassini, puttane, bambini di merda di tutte l’età, parenti degeneri, studenti spinnelloni, drogati all’ultimo stadio, ubriaconi, fascisti, comunisti dal cuore capitalista, nazionalisti, separatisti, femministe, froci culattoni, eterosessuali senza sesso, anoressici, bulimici, malati terminali e non.

Brutte persone, vi amo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.