Categoria: Racconto

Il Mattatoio

Benvenuti a “Il Mattatoio” Quattro ragazzi di differente estrazione sociale verranno rinchiusi in un appartamento con una stanza da letto vuota, una cucina con i viveri (contati su un fabbisogno giornaliero di 2000kcal al giorno) per 23 giorni; un salotto con un tavolo e due sedie, e un bagno con saponette e carta igienica. La

Continua a leggere

Giorgio contro gli eroi – capitolo 9e 3/4

GIORGIO CONTRO GLI EROI – [CAPITOLO CASUALE]  [CAPITOLO 9 E 3/4] Giorgio è in macchina, irrequieto e impaziente. «Sali in macchina, muoviti» «Stai calmo Giorgio. Che ti passa? Sembra che tu abbia visto un fantasma.» «Nulla. Andiamo.» «Dove stiamo andando?» «Mi accompagni in un posto.» «Di grazia, potrei anche saper dove?» «Con calma.» «Senti, mi

Continua a leggere

Giorgio contro gli Eroi – capitolo casuale

GIORGIO CONTRO GLI EROI – [CAPITOLO CASUALE] «Fondamentalmente tutto.» Seduto su di una poltrona bianca Giorgio risponde alle domanda della sua psicologa. «Giorgio, abbiamo già parlato della tua capacità di esprimerti un po’ troppo vagamente su tutto.» «Me ne dispiaccio, ma è così.» «Quindi tu non hai nulla?» «In questo momento è così. Non ho

Continua a leggere

500 €

Luogo. «Allontanarsi dalla linea gialla. Treno in transito al binario tre.» Il treno passa con ritmica presenza assecondando lo stridulo vociare della gente con un perfetto acuto di freni d’emergenza. “Perché l’ha fatto?” “Era più semplice spingere che saltare.” “Più semplice? Mi sta prendendo per il culo?” “No.” “Credi di diventare famoso? Credi che si

Continua a leggere

Marina

È il 1988. Credo sia gennaio. Un vento lugubre s’insinua nella vallata e fa ondeggiare l’abitacolo, le piante di ciliegio ai quattro angoli dell’appezzamento sono coperte dalla neve dell’ultima nevicata e le assi marce della cancellata, quelle poche che sono rimaste, cigolano una sinistra nenia. Non è uno stridere irrispettoso o una melanconica sinfonia, quanto

Continua a leggere

Ende

Ogni paese ha il suo personale pazzo. A Deen, isolato paesello nordico situato in una piccola valle posta all’incrocio di quattro catene montuose, sono quasi tutti pazzi. Diciamo che l’essere soli a decine e decine di chilometri da altri centri abitati influisce non poco sul rendimento cerebrale. 

Protetto: Verme

Non è disponibile alcun estratto in quanto si tratta di un articolo protetto.

One comment